Logo di Restaurantrend

Risparmiare energia nel tuo ristorante

 

Per un ristoratore, bilanciare i costi di gestione del locale è essenziale per rendere competitiva la sua attività e generare un profitto. E come molti sanno, uno dei punti più spinosi è proprio quello di risparmiare energia. Quella che ogni mese diventa più cara, per capirci!

Ogni attività ha le sue esigenze energetiche, ma facendo una media queste incidono sul 30-40% dei costi. Questo vuol dire bollette di migliaia di euro ogni 2 mesi, pompate da sprechi nascosti e attrezzature obsolete. Ma le soluzioni esistono, eccome!

5 soluzioni intelligenti per risparmiare energia

Negli ultimi anni, l’uso di tecnologie digitali per il risparmio energetico è diventato sempre più comune. Bar, ristoranti e alberghi aumentano il loro fatturato adottando soluzioni intelligenti e innovandosi. In occasione della Giornata Mondiale del Risparmio Energetico esploriamo alcune delle tecnologie migliori per ridurre i consumi energetici.

  1. Luci a LED. Sembra una delle soluzioni più semplici e banali per risparmiare energia. Eppure non molti sanno che le luci a LED consumano meno energia rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza e che hanno anche una durata maggiore. Inoltre, le luci a LED possono essere facilmente controllate tramite app, che permettono di accendere, spegnere o regolare l’intensità delle luci da remoto.
  2. Sensori di movimento. Un’altra tecnologia utile per i ristoranti sono i sensori di movimento. Questi dispositivi possono essere utilizzati per controllare l’illuminazione e il condizionamento dell’aria in base alla presenza dei clienti. Ad esempio, se a un certo orario non hai molti clienti, i sensori di movimento possono regolare i consumi, permettendoti di rimanere aperto più a lungo consumando di meno!
  3. Attrezzature connesse o automatizzate. Sai perché i consumi della cucina sono così alti? La maggior parte delle volte è perché l’attrezzatura è troppo vecchia (e quindi non ottimizzata per il risparmio). Se vuoi ridurre i consumi di friggitrici, forni e frigoriferi, investi in sistemi automatizzati! Un frigo che regola da solo la temperatura in base a quanto è pieno, ad esempio, consuma molto meno di uno tradizionale!
  4. Analisi dati. La maggior parte del consumo energetico è causato dagli sprechi. E gli sprechi sono spesso nascosti. Connettere la propria rete elettrica, o le singole attrezzature, a un sistema di monitoraggio dei consumi ti permette di scoprire i problemi e andare a risolverli.
  5. Sensibilizza il tuo staff. Sembra una sciocchezza, ma se il personale è consapevole su questo tema, si regolerà di conseguenza. Dedica del tempo a insegnare ai tuoi dipendenti come sprecare di meno, come ottimizzare e come gestire meglio l’energia. Puoi anche rivolgerti a un esperto per una consulenza: investire in conoscenza è sempre una scelta vincente!

Quanta energia si può risparmiare con questi consigli?

Ovviamente dipende dal tuo tipo di attività, ma è certo che un ristorante ottimizzato consuma molto meno. Per fare un esempio pratico, innovare anche solo i frigoriferi fa consumare circa il 30% di energia elettrica in meno. Per un totale che può tranquillamente superare il migliaio di euro.

Luci a LED, sensori di movimento, sistemi di automazione e analisi dei consumi possono tutti contribuire a ridurre i costi energetici e migliorare la sostenibilità del tuo locale. Rivolgendoti a una figura esperta in innovazione energetica, puoi aumentare il tuo fatturato senza consumare un kilowatt di troppo!

Condividi su :

Check Up ristorativo gratuito | Restaurantrend

ISCRIVITI ALLE NOSTRE WEEKLY NEWS

Inviando il modulo accetto che i miei dati vengano trattati in base alla privacy policy del sito.